[TAG] Best of 2013!

Torno qui con l’ennesimo tag di Like a Candy Shop (qui): questa volta si tratta del Best of 2013, una raccolta di tutte le cose migliori di quest’anno. Come alcuni sanno, per me questo è stato un anno difficile, ho avuto problemi personali abbastanza fastidiosi e i cui strascichi si sentono ancora – ma non per questo non riesco a vedere tutte le cose buone che mi sono passate per le mani, anzi, sono ancora più incline a vedere la bellezza del mondo! ^_^

Best of 2013

 

Best of 2013

1. Best nail polish
Sicuramente gli Sugar Mat di Kiko. Adoro l’effetto sabbiato, adoro l’effetto super-scintillante di quelli con glitter e adoro i tempi di asciugatura molto vicini a “niente”. ♥

2. Best lip product
Neanche qua ho dubbi: i Rimmel Kate Moss matte! Come sapete amo l’effetto matte, e in più resistono a qualsiasi cosa, testato con innumerevoli cene e pranzi e baci e bevute e chiacchiere e spuntini e risate. Ne ho solo due perché gli altri colori mi attraggono poco, ma dovrò spulciare per bene la linea appena ne ho l’occasione, per la qualità che hanno due sono troppo pochi! (*^▽^*)

3. Best eye product
Qua sono più dubbiosa. Non c’è nulla che mi abbia fatto proprio urlare al miracolo, e di contro ci sono un paio di cose che mi sono piaciute abbastanza da contendersi il trono: un mascara e una linea di matite, entrambe di Essence. Per la quantità di volte che l’ho usato, per la quantità di volte che non l’ho usato e me ne sono rammaricata, per la quantità di volte che ci ho pianto e lui non è colato, scelgo il mascara All eyes on me di Essence, quello waterproof (per davvero). [Edit: ci sarebbe anche il LLSE #28 Kiko, ma tanto vince il mascara comunque.]

4. Best face product
Qui penso vinca l’olio di cocco, scoperta dell’anno come struccante (non credevo struccasse veramente anche il waterproof, ammetto) e anche come rimedio per i nasi screpolati da raffreddore. Madreh mi è ancora riconoscente.

5. Best app
Direi My Fitness Pal! È la prima volta che riesco a dimagrire serenamente e costantemente, senza diventare isterica, senza dannarmi l’anima, senza rinunciare a tutto salvo poi ingozzarmi appena allento un po’ la presa. Ho provato svariate diete in svariati modi, sono andata da dietologi e nutrizionisti… l’unico modo che con me dimostra di funzionare è questo. Ovviamente non garantisco per gli altri, non siamo tutti uguali! ( ^ω^)

6. Best memory
Direi la vacanza di quest’estate, quando siamo andati a Perugia e ho passato una deliziosa giornata con Golden Vi0let, aka Chiara; Chiara fa parte di quell’esiguo numero di persone che ognuno incontra nella vita, che sembra di conoscere da sempre. Con lei mi sono sentita completamente a mio agio, libera di essere cretinamente e ridicolmente me stessa. ♥
Oppure le sere a casa di Luca, nome in codice dei giovedì sera. La compagnia di amici, sentirmi parte di, sentirmi amata, e anche lì un’amica che teoricamente conosco da pochi mesi, praticamente aspettavo da sempre – e capirci, e leggerci, e rispecchiarci.

7. Best experience
Direi due, il lavoro e il blog. Il lavoro perché mi ha portato a fare pace con l’insegnamento, a ritrovare la voglia di farlo, di laurearmi e cercare un posto nella scuola, e dopo i problemi che ho avuto non era affatto scontato, anzi, l’insegnamento era quanto di più lontano dai miei desideri. Il blog perché mi ha ridato la voglia di prendermi cura di me stessa, e anche di quello non era rimasto molto.

8. Best lesson learned
Non sono perfetta. Devo smettere di cercare di andare avanti a testa bassa. Ho diritto di chiedere aiuto, ho diritto di sbagliare, di non capire, di non riuscire al volo. Ho diritto a fermarmi e prendere fiato ogni tanto. E non ho niente da dimostrare a nessuno.

9. Best movie seen
Direi l’ultimo visto al cinema: Un fantastico via vai, di Pieraccioni. Ho letto molte recensioni in cui viene definito malinconico, ma credo che il film non sia stato capito. O forse neanche visto. Pieraccioni, secondo me, mostra anzi quanto ogni età abbia i suoi lati positivi: la forza, l’irruenza e l’incoscienza dei vent’anni, ma anche la responsabilità e la capacità di vedere le cose in prospettiva dei cinquanta. Forse chi non l’ha colto non ha ancora imparato la prospettiva. ^-^ Per me è stato molto rasserenante e dolce, un monito del fatto che pochissime cose sono veramente irrimediabili.

Passiamo la gran parte della vita a preoccuparci di cose che, il 90% delle volte, non succedono.

10. Best book read
Al momento in cui scrivo (28 dicembre, 13:58) aNobii mi dice che ho letto 48 libri quest’anno, numero che spero di portare a 50 entro fine anno [edit: ce l’ho fatta!]. Con questa scelta non sapete quant’è difficile sceglierne uno solo! I pretendenti in lista sono quattro: in ordine di lettura, abbiamo Confessione, La somiglianza, Strane cose, domani e Wintergirls. Sono quattro libri che vi consiglio di tutto cuore, ma dovendone scegliere uno solo punto il dito sulla French, La somiglianza. Mi ha trascinato via con sé in un vortice psicotico e malato di riflessi distorti e di persone adorabili di cui non innamorarsi, ed è uno di quei libri che rimpiango di non poter scoprire di nuovo per la prima volta. A ripensarci torno di nuovo lì, nonostante l’abbia finito molti mesi fa: le sensazioni salgono di nuovo, tornano i ricordi – ricordi, sì, come se avessi vissuto lì con i protagonisti – e sale la nostalgia per persone che non ho mai conosciuto.

E i vostri best of 2013 quali sono? Mi incuriosiscono molto le vostre risposte!

Vi auguro un buon divertimento per stasera e un 2014 pieno di serenità e di gioia! Un bacio e a presto!
(*^3^)/~♡

Precedente [Xmas] #10 Christmas party! Successivo New Year: auguri e risoluzioni

4 thoughts on “[TAG] Best of 2013!

  1. Ma bellissima questa listina!! Condividiamo i rossetti Rimmel, il n°107 si conferma il più amato del 2013 battendo anche Ruby Woo!! 🙂 E l’olio di cocco, che ricompro ogni inverno è sempre un piacere da spalmare sul viso! Io sono iscritta a BookReader ma non lo aggiorno spesso e non lo trovo così comodo, voglio provare Anobi, da quando leggo in digitale finisco un libro dietro l’altro! 🙂

    • booksandlipstick il said:

      ^_^
      Sì il 107 è una meraviglia, finisco sempre per scegliere lui quando non so bene cosa cerco 😀 è un rosso che si adatta bene senza stonare praticamente con nulla 🙂 e l’olio… AH, l’olio di cocco! Ogni tanto lo smangiucchio anche >_> mi piace la consistenza in bocca xD
      aNobii è il mio preferito anche ora che ha cambiato proprietà e gestione, una volta era ancora meglio, ma a tutt’oggi è il migliore (per me), seguito da GoodReads, che però trovo molto macchinoso. Se diventi anobiiana cercami! http://www.anobii.com/robi/books 🙂

  2. bellissimo questo tuo post, mi è piaciuto proprio tanto!
    e confermo l’olio di cocco, che son contenta di avere a tonnellate perché non ne posso più fare a meno!! pensa che ieri sera mi sono accorta di non averlo portato con me e mi sono messa le mani nei capelli!!! XD (anche perché ero ipertruccata auaha)

    buon anno!!

    • booksandlipstick il said:

      Grazie 😀
      Sì veramente, l’olio di cocco è – cioè – oddio – come si va a fare senza?! Io tra l’altro ho scoperto che in Slovenia nei reparti alimentari si trova spendendo abbastanza meno che in Italia ^-^ lunga vita al confine vicino casa ^▽^
      Oddio, come sei sopravvissuta?

      Buon anno a te!

I commenti sono chiusi.